Sportello Antidiscriminazione

LocandinaSportelloAntidiscriminazioni senza telefono e arabo 3 Etodolac 300 mg cost

Lo Sportello Antidiscriminazioni A? unoA�strumento di ascolto e consulenza legale, a disposizione dei cittadini italiani e migrati vittime o testimoniA�di forme discriminatorie.

Obiettivi:

– fornire alle vittime di discriminazioni, dirette e indirette, a carattere etnico/razziale, nazionale, religioso, di orientamento sessuale e contro persone con disabilitA� uno strumento di mediazione e consulenza legale, affinchA� le forme di discriminazione vengano rimosse e giudicate in conformitA� alle leggi vigenti.

– diffondere tra le minoranze, i gruppi e le persone vittime di discriminazione senso di sicurezza e consapevolezza dei propri diritti, tramite un percorso di cittadinanza attiva e partecipata, che restituisca loro un ruolo di primo piano nelle relazioni con la comunitA� maggioritaria.

– diffondere alla��interno della societA� la corretta percezione della gravitA� di azioni ed atteggiamenti discriminatori, primo passo per la rimozione degli stessi

Lo Sportello segue casi di discriminazione avvenuti in Provincia di Mantova. Apre al pubblico il lunedA�, giornoA�in cuiA�gli operatori accolgono le persone e vagliano le segnalazioni.

Gli operatori dello Sportello, di fronte ad una segnalazione effettuata di persona, accolgono e ascoltano il caso:

– se ritengono che la persona sia stata vittima di una discriminazione, registrano il caso in questione, prendendo nota delle circostanze e delle modalitA� del fatto;

– di fronte ad un caso di discriminazione che leda i diritti fondamentali della persona, lo Sportello si fa carico del caso, dialogando con le istituzioni locali per risolvere i problemi inerenti al caso specifico;

Il gruppo di lavoro dello Sportello agisce a contrasto della discriminazione con le seguenti modalitA�:

– verificandoA�la fattibilitA� di una risoluzione del caso attraverso l’eliminazione della discriminazione eA�stabilendo ove possibileA�un contatto con il soggetto discriminante;

– formando una equipe di caso con un operatore dello Sportello (e, qualora necessario,A�l’avvocato che seguirA� il caso);

Il Consiglio Direttivo di “Articolo3”, su richiesta del gruppo di lavoro, vaglia la possibilitA� di adire le vie legali in maniera autonoma e diretta, nei casi in cui:

– la discriminazione coinvolga non un singolo, ma un gruppo di persone;

– si trovi di fronte a una causa strategica, che possa servire a cambiare le leggi e le politiche delle Istituzioni, oltre a riparare torti individuali.