NEWSLETTER N.2/2014 RASSEGNA STAMPA

a cura di Miriam Salussolia
Nel mese di febbraio 2014, Articolo 3 ha ulteriormente ampliato il suo bacino di controllo, monitorando gli articoli di 54 testate giornalistiche pubblicate nella Regione Lombardia (10 testate in più rispetto al mese di gennaio), per un totale di 945 articoli sottoposti a controllo approfondito. Come già specificato nella precedente newsletter, un grande numero di articoli monitorati nel mese di gennaio (451 pezzi) era legato alla trattazione della ricorrenza della Giornata della Memoria: si spiega così, dunque, il calo fisiologico del numero totale di articoli facenti riferimento a minoranze.

Su 556 articoli risultati pertinenti in merito al lavoro di Articolo3 il 16,49% ha presentato profili di scorrettezza, di diverso tipo (quasi +3% rispetto al mese di gennaio)

Occorre, quindi, segnalare ben 46 articoli contenenti riferimenti all’etnicizzazione del reato (oltre il 46% del totale degli articoli non corretti); 19 pezzi presentanti incompletezza dell’informazione (mancanza della voce della minoranza) pari al 19,79% del totale (in calo rispetto al mese di gennaio) e 20 articoli, pari al 20,51%, si sono rivelati genericamente non corretti (titolo inesatto – articolo pretestuoso – titolo che crea allarme o enfatizzante). Inoltre, si evidenzia il mancato intervento del direttore nel 17% dei casi (16 pezzi), contenenti immagini discriminatorie, diffamatorie o stereotipate, mentre 8 articoli presentanti riferimenti a stereotipi verso le minoranze (poco più dell’8%). Non sono stati rilevati articoli istiganti all’odio.

Diverse le minoranze cui gli articoli facevano riferimento: migranti (58 articoli); rom/sinti (21 articoli); LGBT (16 articoli, in aumento rispetto a gennaio); musulmani (3 articoli).

Di vario genere anche gli ambiti cui gli articoli presentanti rilievi di scorrettezza hanno fatto riferimento: quasi la metà di questi (47%) trattavano fatti di cronaca nera (furti, rapine, reati di vario genere); il 28% dei pezzi monitorati faceva riferimento in maniera generale ai rapporti tra la comunità maggioritaria e le minoranze mentre il 12% riguardava questioni relative l’abitazione. Ha invece assunto un ruolo marginale la tematica riguardante la libertà di culto (2%, in netto calo rispetto al 12% registrato a gennaio).

Maglia nera, questo mese, per la percentuale di articoli presentanti rilievi scorretti a “Libero Milano”, in cui ben il 71,43% degli articoli monitorati presentava scorrettezze; seguito da “La Provincia Varese”, segnato da una percentuale di scorrettezza pari al 42,86% , e da “Il Giorno Grande Milano”, dove il 37,50% degli articoli monitorati presentava rilievi non corretti. Da segnalare anche “Il Giornale Milano” (34,48% di articoli presentati profili di scorrettezza).

Diverse invece le testate i cui tutti articoli da noi esaminati sono risultati corretti: Avvenire Milano sette, Lombardia Oggi, Giornale di Brescia, Giornale di Monza, Giornale di Seregno, Giornale di Vimercate, Corriere della Sera di Brescia, Corriere della Sera Vivi Milano, La Provincia di Cremona e Crema, la Provincia di Sondrio, Il Giorno di Lecco e Como, Il Giorno di Varese e Busto, Il Giorno di Legnano, il Giorno di Bergamo e Brescia, il Girono di Legnano, Il Giorno di Lodi, Crema e Pavia, Il Giorno di Monza e Brianza, il Giorno di Sondrio, La Provincia Pavese, Il Cittadino Brianza Nord e Sud, Il Cittadino Valli del Seveso, il Cittadino di Monza, Repubblica tutto Milano, Brescia Oggi e la gazzetta di Lecco.

rassegna completaarchivio.

Dati monitoraggio
Tabella riepilogativa